TATTOO TATUAGGI IN GIAPPONE

Ricordo la prima estate in Giappone, il caldo é davvero esagerato pantaloncini è via ma per la prima volta ho capito la paura è gli avvertimenti che la mia ragazza giapponese mi diceva sui tatuaggi.

Io ho due tatuaggi sulle gambe, precisamente sui polpacci uno un po’ grande mi ritengo fortunato perché posso coprirli con facilità. Dove lavoro indosso una divisa quindi sono completamente coperto,  mi ricordo di una collega giapponese che aveva notato i miei tatuaggi (visti prima che entrassi negli spogliatoi per cambiarmi) è nata una interessante conversazione lei ne aveva 5 , notavo che invidiava la mia libertà nel non essere giudicato dalla società giapponese perché essendo straniero ( molti giapponesi sanno che in altri paesi c’è più libertà ed un uso dei tatuaggi diverso del Giappone)

Lei veniva giudicata male. Avere i tatuaggi in Giappone non vuole dire far parte della Yakuza , ma molti giapponesi credono che quella persona ha frequentato persone poco raccomandabili quindi non è affidabile. Personalmente nessuno mi ha mai detto niente al riguardo è normale vedere stranieri tatuati l’importante rispettare alcune regole tipo in località affollate come l‘acquapark di Fukushima bisogna coprirsi , in alcuni casi possono vietare l’ingresso. Osen posso essere molto restrittivi se potete coprite con dei cerotti , informatevi su quelli pubblici in anticipo o in alternativa cercare magari degli alberghi / ryokan dove hanno l’onsen interno , quindi privato .




Dai sempre un occhiata negli articoli, sto cercando di riorganizzare il canale youtube per voi ,utilizzando questo blog troverete molte info, se non siete iscritti iscrivetevi per aiutare il canale.

Qui potrai trovare un link per la stanza dello shopping  dove ho raccolto un pò di curiosità.

Non dimenticare di dare un occhiata nella sezione macchina fotografica troverai consigli e puoi vedere cosa uso per il mio canale youtube e per il blog.

Lascia un commento