NUOVE TASSE IN GIAPPONE

NUOVE TASSE IN GIAPPONE

Il 1 ° ottobre, l’imposta sui consumi del Giappone aumenterà dal 8% al 10%. Questo è il primo rialzo dei tassi in cinque anni e mezzo dopo che il primo ministro aveva annunciato lo spostamento dal 2017 ( anno previsto per il rialzo) al 2019 ma molte altre cose saranno influenzate da questo cambiamento.

Allora come previsto l’imposta sui consumi salirà dall’8% al 10% ma i giornali e i generi alimentari saranno comunque tassati all’aliquota dell’8%.

Il cibo da asporto sarà tassato all’8%. I pasti al ristorante saranno tassati con un’aliquota del 10%. Molti ristoranti,cafe e altri locali stanno esponendo nei menù cosa cambierà riguardo i prezzi in modo molto chiaro.

Gli aumenti riguarderanno anche i treni. Il prezzo minimo per viaggiare su un treno JR East (la rete che serve una maggiore Tokyo e l’area di Kanto) aumenterà in media del 2%. Ad esempio, sulla linea Yamanote, il prezzo minimo aumenterà da ¥ 133 a ¥ 136, se si utilizza un pass ferroviario. Il prezzo minimo per un singolo biglietto rimarrà a ¥ 140.

L’aumento sarà maggiore nel nord del Giappone. Nel Hokkaido dal 1 ° ottobre, JR Hokkaido aumenterà i prezzi dei biglietti in media dell’11,1%.

Anche i servizi come l’energia elettrica avrà un aumento la TEPCO (che fornisce la maggior parte della capitale) prevede di aumentare la carica unitaria per un contatore standard da 10 ampere da ¥ 280,8 a ¥ 286.

L’Acqua aumenterà, se prendiamo una famiglia di tre persone che vive in Tokyo area, la tariffa per 2 mesi di consumo aumenterà da una media di circa 9.589 ¥ a 9.768 ¥.

Gli uffici postali aumenteranno il costo dei francobolli e ai pacchi gestiti da JapanPost, si prevede un aumento generale delle tasse di 10 yen più o meno. Corrieri privati come Yamato e Sagawa arrotonderanno per eccesso evitando il resto con 1 yen, ma offriranno piccoli sconti se paghi con carta di credito.

Sussidi e sgravi fiscali

Ci sono una serie di sussidi e sgravi fiscali che entreranno in vigore a partire dal 1 ° ottobre.

Per aumentare l’uso delle carte di credito le aziende offrono fino al 5% di “punti indietro” direttamente dalla società della tua carta di credito o dall’elaboratore di moneta elettronica se paghi con carta o con una piattaforma di pagamento online sul cellulare, i punti si possono usare come soldi, Il governo sovvenzionerà gli incentivi di rimborso fino a giugno 2020.

Anche la maggior parte delle società di pagamento online, ad eccezione di LINE Pay e Rakuten Pay, offriranno “punti indietro”.

Aumento del salario minimo

Il 1 ° ottobre, il salario minimo medio nazionale aumenterà di 27 yen raggiungendo i 901 yen all’ora. Il salario minimo effettivo è fissato dalle prefetture ed è diverso per ognuna di essa.

I centri di assistenza all’infanzia / asilo nido pubblici non addebiteranno più una tassa per i bambini dai 3 ai 5 anni. Per le famiglie a basso reddito esenti dalla tassa di soggiorno locale, i bambini da 0 a 2 anni riceveranno anche assistenza all’infanzia gratuita. Una cosa da notare è che in alcune città, in particolare Tokyo, esiste una lunga lista d’attesa per i centri di assistenza all’infanzia pubblici.

Sussidi per famiglie a basso reddito e anziani

Le carte regalo saranno emesse per famiglie a basso reddito e famiglie con bambini.

I pensionati a basso reddito riceveranno fino a 60.000 yen ( 500€) dal governo per integrare il loro reddito.

Una riduzione di ben 4.500 yen ( 38€) della tassa automobilistica annuale.

Abolizione della commissione di transazione una tantum per l’acquisto di una nuova auto.

A partire dal 1 ° ottobre, il governo non consentirà più alle compagnie di telefonia mobile di concedere grandi sconti sui cellulari che sono obbligati a richiedere un abbonamento di almeno 2 anni.

Questa era una pratica in cui le compagnie telefoniche offrivano forti sconti sul prezzo iniziale, in cambio di contratti che bloccavano il consumatore in contratti a lungo termine.

Le compagnie di telefonia mobile dovranno inoltre limitare la penale per l’annullamento dei piani a medio termine a 1.000 yen. Prima in media costava 10.000 yen.

fonte realestate.co.jp

Avatar

gio

Qui potete trovare il mio diario ,qui è dove vi parlo delle curiosità del Giappone . Qui troverete vari video e info utili divertitevi e condividete .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *