MATSUSHIMA

MATSUSHIMA

Mezz’ora dI treno da Sendai si raggiunge Matsushima (松 島) cittadina costiera famosa per la sua baia, circondata da molti isolotti ricoperti di pini ed è stata classificata per secoli una delle tre viste più panoramiche del Giappone.

La cittadina è anche famosa per Zuiganji, uno dei più importanti templi Zen della regione di Tohoku. Matsushima è stata colpita dal terremoto e dallo tsunami dell’11 marzo 2011, ma è sfuggita a gravi danni grazie alla sua posizione protetta all’interno della baia le isole hanno fatto da scudo frenando la forza distruttiva. La maggior parte delle attrazioni turistiche, negozi e hotel sono stati riaperti entro poche settimane o mesi dal terremoto.

Zuiganji (瑞 巌 寺) è uno dei templi Zen più famosi e importanti della regione di Tohoku, ed è ben noto per le sue porte scorrevoli splendidamente dorate e dipinte (fusuma) che sono rimasti intatti in tutti questi anni. Zuiganji fu originariamente fondato nell’828 come tempio della setta Tendai, e fu convertito in un tempio Zen durante il periodo Kamakura (1192-1333). Dopo anni di declino, Zuiganji fu riportato alla ribalta dal signore feudale Date Masamune che lo ricostruì come tempio di famiglia nel 1609.

 

Il tempio Entsuin (円 通 院, Entsūin) fu costruito nel 1646 accanto al tempio Zuiganji, per ospitare il mausoleo di Date Mitsumune, figlio del sovrano feudale locale Date Terumune. Il tempio fu costruito in lutto ed è dedicato a Kannon, la dea buddista della misericordia, poiché Mitsumune morì prematuramente a 19 anni. Molto indietro nel terreno del tempio si trova il mausoleo, che ospita una statua del giovane signore su un cavallo bianco circondato dai suoi più devoti seguaci, che si suicidarono rituale dopo la sua morte. L’interno del mausoleo è decorato con foglie d’oro e dipinti ornati, che includono piccoli simboli occidentali di picche, cuori, diamanti, fiori, croci e la più antica immagine giapponese di una rosa. Questi simboli furono inclusi nel progetto, poiché il Clan della data aveva un interesse per il cristianesimo e la tecnologia occidentale e recentemente aveva inviato inviati al Papa a Roma.

Entsūin e il suo grande giardino

Camminare sul sentiero che porta al mausoleo è un percorso rilassante che diventa davvero spettacolare con il cambio di stagione. Dei due giardini che si trovano vicino alla sala principale, il primo è un giardino di muschio e acero in stile giapponese con un laghetto a forma di cuore, mentre il secondo è un roseto in stile occidentale che è stato influenzato da dipinti dall’interno del mausoleo. Inoltre, c’è un giardino di muschio e roccia vicino all’ingresso dell’Entsuin, così come un boschetto di cedri per la meditazione sul retro del parco del tempio.

Il livello del mare dopo che lo tsunami colpì Matsushima nel 2011 ( Grande terremoto del Tohoku)

Godaido (五 大堂, Godaidō) è una piccolo tempio su un’isoletta proprio accanto al molo collegata con dei ponti rossi. Grazie alla sua posizione di rilievo, è diventato un simbolo di Matsushima. Godaido fu costruito nell’807 e contiene cinque statue che furono custodite dallo stesso sacerdote che fondò la vicina Zuiganji. Le statue sono esposte al pubblico solo una volta ogni 33 anni e sono state esposte per l’ultima volta nel 2006. Nonostante la sua posizione esposta, il Godaido non ha subito alcun danno nel terremoto e nello tsunami dell’11 marzo 2011.

Matsushima è piena di negozi che affacciano sulla strada principale è ristoranti che cucinano pesce locale sulla griglia, i clienti possono ordinare attraverso una finestra che da sulla strada. Se avete voglia di sushi c’è un mercato del pesce che serve sushi soprattutto maguro.

ASAKUSA

ASAKUSA

L'attrazione principale di Asakusa è Sensoji, un tempio buddista molto popolare, costruito nel VII secolo. Il tempio si avvicina attraverso il Nakamise, una strada commerciale che da secoli offre ai visitatori del tempio una varietà di snack tradizionali locali e...

leggi tutto
TOKYO TOWER

TOKYO TOWER

PERCHÉ LA TOKYO TOWER È IMPOSTANTE?  Per i giapponesi la Tokyo Tower è un simbolo importante, costruita nel 1958 rappresenta la rinascita del Giappone dopo la seconda guerra mondiale. La struttura è alta 333 metri ed è composta da un insieme di 4 piani con ristoranti...

leggi tutto
ARASHIYAMA

ARASHIYAMA

La foresta di bambù di Arashiyama è sicuramente una località da visitare in un viaggio in Giappone.  Raggiungibile in poco più di mezz'ora da Kyoto sia in autobus che in treno ( io ho scelto il treno). Una volta arrivati nella stazione troverete le indicazioni che vi...

leggi tutto

Kofuku – Ji

Questo tempio è molto antico. La sua realizzazione risale al periodo che Nara era capitale del Giappone sotto il controllo della potente famiglia Fujiwara. Del complesso di 150 edifici solo un paio di loro sono sopravvissuti fino si giorni nostri.  

Horyu – Ji

Questo bellissimo tempio di trova leggermente fuori dal centro di Nara, dovete raggiungere Ikagura, ma collegato molto bene con i treni. Gli edifici sono stati realizzati in legno e il complesso è molto importante per i devoti buddisti. 

Nara koen, Parco di Nara

Dei tanti parchi presenti a Nata ho avuto solo il tempo di potermi godere questo parco, Il Parco di Nara è enorme, la sua estensione  comprende le aree del TodaiJi, del Giardino Isuien e il Santuario Kasuga Taisha. Uno dei motivi che lo rende molto famoso è la presenza dei cervi. Nel periodo che ho visitato Nara c’era la pandemia quindi zero turisti. I cervi erano più aggressivi perché affamati. 

 

Ci vogliono circa 4-6 mesi prima che il tribunale emetta un avviso di sfratto. Se l’affittuario utilizza tattiche di ritardo, questo può durare 9-12 mesi. Se il proprietario di casa  o il tuo avvocato commettete un errore burocratico, probabilmente dovrete iniziare il vostro caso dall’inizio.

E se il proprietario preso dalla rabbia decide di farsi giustizia da solo nei confronti l’affittuario, cioè per esempio cambiando serrature o interrompendo la fornitura di acqua e luce o gas , ce anche il rischio di  perdere la causa.

Diciamo che siamo giunti al processo di sfratto, il quale non significa che ci sia un’immediata reazione da parte dell’inquilino nel lasciare la proprietà di fretta e furia. In questo caso il tribunale nomina un negoziatore che dovrà decidere con l’affittuario la procedura di sfratto.

Buy Me a Coffee

HOME TOUR

Pin It on Pinterest

Share This