NAMIE FUKUSHIMA QUATTRO ANNI DOPO

NAMIE FUKUSHIMA QUATTRO ANNI DOPO

NAMIE FUKUSHIMA QUATTRO ANNI DOPO

Curiosità dal Giappone, FUKUSHIMA | 0 commenti

Written by Giovanni

Marzo 12, 2022

Dopo quattro anni decido di tornare a Namie la città fantasma a poco meno di 20 chilometri dalla centrale nucleare di Fukushima. Avevo letto notizie di cambiamenti, migliorie e nuovi progetti che avrebbero portato una ventata d’aria fresca ma soprattutto aumentato  quella voglia di rinascita della popolazione che si è trovata a perdere la propria identità e stravolgere la vita in quel lontano marzo 2011. Anche se niente sarà come prima la determinazione dei giapponesi è straordinaria in questo articolo vi mostrerò alcune curiosità del luogo che merita una visita. 

SushI supermercato giapponese

Pokémon park a Namie il primo nella prefettura di Fukushima. 

Namie hanno deciso di installare un parco a tema Pokemon, io e mia moglie abbiamo deciso, visto l’occasione, di fare un piccolo viaggetto insieme così facciamo felice anche la bimba. 

Nel video di sopra il Vlog del viaggio a Namie, la città dista 20km dalla centrale nucleare che fu colpita dal terremoto e tsunami del 2011. 

Il 12 dicembre del 2021 è stato inaugurato il primo parco a tema Pokémon nella prefettura di Fukushima precisamente nella città si Namie. Battezzato ” lucky park ” prendendo il nome giapponese del Pokémon Chansey. 

La Pokemon Company e il governo della prefettura di Fukushima hanno firmato un accordo di partnership nel febbraio 2019 allo scopo di ricostruire  e promuovere il turismo.

La Pokemon Company ha donato alla città sei attrezzature per parco giochi, tra cui un complesso gioco alto 6 metri a forma  di Chansey, che è un “Pokémon di supporto di Fukushima”, un’altalena con i motivi di Chansey e Wingull e uno scivolo con Lickitung. Il comune di Namie ha speso circa 17 milioni di yen (circa 125.000 € ) per creare il parco sul terreno della Roadside Station Namie.

Stazione di Namie

Una delle tante attività che hanno riaperto. 

Namie ha subito l’evacuazione di massa in conseguenza agli alti livelli di radiazioni registrato dopo l’esplosione chimica bei due reattori nella centrale nucleare di Fukushima distante meno di 20 km. 

Nel mio primo viaggio a Namie rimasi colpito dalla delsolazione ad oggi mi sento sollevato nel vedere la frenesia di rinascita. Anche se meno del 10% della popolazione e rientrata il numero sempre più grande di attività commerciali e i cantieri sparsi per il paese fanno ben sperare. 

Written by Giovanni

Qui potete trovare il mio diario ,qui è dove vi parlo delle curiosità del Giappone . Qui troverete vari video e info utili divertitevi e condividete .

Altri articoli

articoli 

VISTO DI LAVORO IN GIAPPONE

Per poter lavorare in Giappone c'è bisogno di un visto di lavoro, il quale si può ottenere seguendo una prassi specifica. Esistono 3 tipi di visto di lavoro : Il normale visto di lavoro per il Giappone, che viene rilasciato per una serie di professioni come...

leggi tutto

Buy Me a Coffee

HOME TOUR

Pin It on Pinterest

Share This